Guida di viaggio in Germania: ogni quartiere di Berlino che devi conoscere

Posted on

Berlino è una città tentacolare e può essere difficile girare la testa. Quindi ha senso che molti turisti a Berlino possano trascorrere diversi giorni in città senza lasciare  Mitte , il quartiere centrale di Berlino.

La realtà è che Berlino è divisa in 12 diversi distretti amministrativi. Questi distretti, o  Bezirk , sono ulteriormente suddivisi in  Kiez . Anche all’interno del Kiez, le aree sono ulteriormente suddivise in aree specifiche per le strade come  Kollwitzkiez Bergmannkiez , ognuna con la propria personalità. La città è nata dall’unione di molti piccoli villaggi e le aree mantengono la loro atmosfera da villaggio all’interno dell’ambiente cittadino.

In aggiunta alla confusione, queste aree vengono occasionalmente ridisegnate. Friedrichshain e Kreuzberg, distinti vicini Kiez, sono stati recentemente uniti. Il matrimonio, con la sua forte reputazione, è ora all’interno di Mitte che ha un’atmosfera molto diversa. E la linea che divideva la città non è mai veramente scomparsa: una linea di mattoni traccia ancora il percorso del muro di Berlino. Meno tangibilmente, i Kiez si distinguono ancora in Oriente e in Occidente e hanno tratti tramandati da quel momento. Mentre il distretto di Mitte si trova nel centro della città, una volta c’erano due centri di Berlino: a ovest intorno allo  Zoologischer Garten  e ad est intorno ad  Alexanderplatz .  Quella divisione si sente ancora.

Ciò significa che i quartieri da strada a strada possono avere una personalità e un prezzo diversi. Le zone centrali di Mitte possono essere costose, così come i luoghi alla moda come Schlesisches Tor a Kreuzberg e intorno  a Kollwitzplatz Prenzlauer Berg. Questa atmosfera in continua evoluzione è anche accelerata dalla rapida gentrificazione che a volte sembra divorare una città. Prova a utilizzare Google Street View per “vedere” la città. Quel lotto vuoto? Hotel a più piani ora. Quel negozio di fiori in rovina? Bar hipster. That s päti  (minimarket notturno)? Spazi diversi  …

La buona notizia è che a Berlino c’è un posto per tutti. Questa guida a tutti i quartieri di Berlino che devi conoscere ti aiuterà a pianificare un viaggio, scegliere le zone da visitare e trovare un hotel o un appartamento.

Charlottenburg

Charlottenburg-Wilmersdorf (il suo titolo amministrativo, che unisce di nuovo due quartieri precedentemente distinti) è la Berlino più bella. È più pulito e civile rispetto ad altre sezioni della città, ma per molte persone questo significa anche che è più noioso.

Ideale per famiglie di lusso e anziani, ha anche alcuni dei migliori ristoranti asiatici della città (oltre a un mercato molto popolare). C’è un palazzo, un  museo  fiancheggiato da Picasso e  lo shopping  è fatto per lo sport.

L’area intorno alla stazione dello zoo è in fase di ristrutturazione, ma conserva ancora parti del suo passato come  We Children from Bahnhof Zoo . D’altra parte, i quartieri periferici come la periferia di Grunewald ospitano l’alta società berlinese.

Mitte

Mitte si traduce letteralmente in “medio” ed è (sostanzialmente) dove si trova. Questo quartiere è il più vicino possibile al centro per la linea ondulata che è una mappa di Berlino.

Ricco di luoghi da non perdere, dalla  Brandenburger Tor  al  Reichstag,  Mitte è una tappa obbligata per chiunque viaggi attraverso o verso Berlino. Tuttavia, non è consigliabile soggiornare nel centro di Mitte. Il sistema di trasporto di Berlino è eccellente e soggiornare in un altro Kiez può farti conoscere meglio le molteplici sfaccettature della città e le persone che ci vivono (oltre ad alcuni veri negozi di alimentari).

Il centro di Mitte era un tempo il cuore di Berlino Est e, oltre ai monumenti, ospita un sacco di negozi chic, ristoranti e negozi turistici di cattivo gusto. Questa zona è una delle più urbane poiché Berlino è in gran parte priva di grattacieli.

Prenzlauer Berg

Prenzlauer Berg è un perfetto esempio della confusione relativa ai quartieri. Sebbene questa sia una delle zone più popolari per i visitatori e per i berlinesi, in realtà fa parte del  Pankow Bezirk.

Non importa il suo stato amministrativo, Prenzlauer Berg è tra i quartieri più popolari per un motivo. Sopravvisse alla seconda guerra mondiale con molti dei suoi eleganti  Altbaus  (vecchi edifici) intatti. La rapida gentrificazione l’ha trasformata da ghetto ebraico a luogo pieno di abusivi e artisti in una delle zone più ricche di Berlino. I bohémien si sono stabiliti nello yuppiedom e ora si spostano con i passeggini piuttosto che con i fixie.

La buona notizia è che l’area è stata magnificamente restaurata con alcune delle strade più pittoresche di tutta Berlino. Gelaterie biologiche,  kindercafe  (bar per bambini) e parchi giochi si trovano ad ogni angolo. Le strade di  Kollwitzplatz  e lungo  Kastanienallee  sono particolarmente ambite, anche se ora del tutto poco cool.

Friedrichshain

Friedrichshain fa ora parte di un distretto combinato di Friedrichshain-Kreuzberg, ma questi Kiez dall’altra parte dell’acqua hanno personalità distinte.

Friedrichshain è giovane, punk, industriale e pieno di storia. Gli artisti e le loro gallerie hanno da tempo trovato qui una casa, con l’ arte di strada informale  che  etichetta ogni superficie esterna. Gli abusivi occupavano una volta molti degli edifici abbandonati intorno a Berlino, ma sono rimaste solo poche roccaforti, principalmente a Friedrichshain. Con alcuni dei migliori  locali notturni  della città, i  club si  nascondono sotto la S-Bahn o dietro quella porta non contrassegnata.

I prezzi degli affitti sono stati tradizionalmente bassi, il che significa che ci sono molti  cibi economici . Ma la gentrificazione ha persino iniziato a invadere la sporcizia di questo quartiere e le facciate in stile art nouveau sono state rifinite.

Kreuzberg

Come molti dei quartieri più alla moda di Berlino, Kreuzberg era un tempo la zona degli immigrati, poi degli abusivi, poi degli artisti e degli studenti, e ora viene conquistata da una folla molto più ricca a un ritmo mozzafiato.

I bar sembrano riprodursi qui, così come i ristoranti che offrono piatti più esotici della cotoletta. C’è un’atmosfera bohémien con una forte corrente di controcultura. Grandi opere d’arte adornano le pareti (cerca il “mangiatore di persone” non appena attraversi Oberbaumbrucke) e pezzi notevoli che sono diventati famosi in tutto il mondo e da allora sono scomparsi.

La sua  atmosfera  multiculturale (multiculturale), tutto ciò che va bene lo ha reso un centro della vita notturna, mentre parchi favolosi e caffè e ristoranti in continua evoluzione lo mantengono animato durante il giorno. Continua ad attirare i corvi internazionali, ma ora è più probabile che provengano da San Francisco che da Istanbul.

Questa attrazione l’ha resa una delle zone più costose in cui vivere in città, anche se i costi della vita sono ancora abbastanza gestibili. È anche sede di due dei più grandi festival della città,  Ertser Mai  e  Karneval der Kulturen .

Kreuzberg si trova in quella che era Berlino Ovest ed è divisa nella propria suddivisione di Ovest (Kreuzberg 61) e Est (SO36).

 L’area di Kreuzberg 61  intorno a  Bergmannkiez  è borghese ed eccezionalmente desiderabile con alberi frondosi racchiusi da splendidi  Altbaus  (vecchi edifici). Graefekiez  è altrettanto adorabile e si trova lungo il canale.

Più grintoso del suo lato occidentale e irradiato da  Kotti  (Kottbusser Tor),  SO36  è il vero cuore di Kreuzberg. Eisenbahnkiez  è il quartiere “più carino” più vicino.

Wedding

Wedding(pronunciato VED-ding) ha una reputazione molto diversa da quella di gran parte di Mitte. Situata appena a nord del centro di Mitte, la zona è ancora un paradiso di affitti relativamente economici in grandiosi edifici storici. Ma l’ormai stanco dire: “Weddingkommt ” (“Weddingsta arrivando/sviluppando”), è stato pronunciato ormai da anni ed è più un avvertimento che una promessa.

La gentrificazione sta cambiando questa zona grintosa e vivace quando si trasferiscono giovani tedeschi e immigrati occidentali. È uno dei quartieri più diversificati con negozi di alimentari africani,  birrerie hipster , ristoranti turchi e negozi di unghie coreani. Si stima che il 30% della popolazione non sia tedesco.

Neukölln

Neukölln è uno dei quartieri emergenti più popolari, in rapida evoluzione nel mezzo della dilagante gentrificazione. Romanticizzato da David Bowie con la sua canzone “Neuköln”, questo quartiere è attualmente il beniamino dei nuovi immigrati e un ottimo posto dove fare base per alcuni dei migliori locali notturni in una Berlino che cambia.

Il centro di Neukölln può essere generalmente suddiviso in tre aree:

  • Reuterkiez  o  Kreuzkölln :  nella sezione nord più vicina a Kreuzberg, questa è stata la prima area a subire la diffusione dal centro. È diventato super trendy e costoso.
  • Rixdorf:  Il villaggio tradizionale è cresciuto fino a diventare un’area rispettabile all’interno di un quartiere selvaggio.
  • Schillerkiez:  al confine occidentale del centro di Neukölln, collegato da Boddinstraße e Leinestrasse, questo micro-kiez sta diventando sempre più popolare. Offre un facile accesso a Tempelhofer Feld e Volkspark Hasenheide ed è ancora alla fine della gentrificazione, più grintosa e piena di graffiti.